Russia Nord 2018

Torna indietro

Russia Nord 2018

Partenza: 04 Aug-2018 - Ritorno: 24 Aug-2018

 

 

Un indimenticabile viaggio alla scoperta delle meraviglie del Nord e della Russia vera, lontana dagli itinerari del turismo di massa.
I paesaggi splendidi caratterizzati da vastissime foreste, innumerevoli laghi e sconfinate tundre si presentano qui sotto la magica luce dei cieli nordici.
È proprio qui che, secondo i greci antichi, si trovava la mitica Iperborea, una terra leggendaria illuminata dal sole splendente per sei mesi all’anno.
Queste terre sono ricche di testimonianze delle varie culture degli abitanti, tra cui le sconosciute popolazioni indigene che ormai contano solo pochissime migliaia di persone. Gli spettacoli folcloristici, le visite dei villaggi tradizionali e delle incantevoli isole con le tipiche architetture di legno e le maestose chiese costruite senza chiodi rendono questo viaggio un’esperienza davvero unica.
L’itinerario lascia percepire anche il contrasto tra la natura profondamente spirituale e tradizionale di questi posti e le numerose tracce della recente storia sovietica, necessarie per capire l’immagine della Russia odierna: i siti del tragicamente famoso Arcipelago Gulag, i monumenti monolitici e le cittadine militari.

1° giorno 4 agosto
Lettonia
Ritrovo dei partecipanti nel campeggio (Lettonia). Nel pomeriggio avrà luogo il raduno dei partecipanti, con l’esposizione del programma e spiegazioni e chiarimenti relativi all’organizzazione del viaggio. È prevista la presentazione del responsabile dell’agenzia viaggi “La Strada”, che fornira informazioni dettagliate riguardo all’espletamento di alcune formalità burocratiche durante lo svolgimento del viaggio come l’attraversamento delle frontiere.
2° giorno 5 agosto
Confine Estonia – Pskov ( 60 km)
Attraversamento del confine Estonia-Russo.
Partenza in direzione di Pskov.
Se il tempo lo permette – visitamo il recentemente restaurata fortezza Izborsk- avamposto occidentale della Russia antica.
Arrivo nel pomeriggio a Pskov – antica citta russa. E’costruita intorno ad un cremino affacciato sul fiume che racchiude una straordinaria cattedrale e chiese progettate dagli architetti e dai pittori di icone della sua famosa scuola. La citta e’ piena dei parchi: l’angolo piu piacevole della citta e’ quello che si estende lungo il fiume.
Sistemazione al parcheggio custodito. In serata, cerimonia di accoglienza in Russia con distribuzione ai partecipanti delle borse di “benvenuto”.
3° giorno 6 agosto
Pskov – Novgorod (225 km)
In mattinata visita con guida della città che possiede monumenti artistici di notevole valore: Cremino e cattedrale della Trinita.
Dopo il pranzo tappa di trasferimento.

4° giorno 7 agosto
Novgorod (0 km)
In mattinata, visita con guida del posto parlante italiano alla città di Novgorod, una delle più antiche città russe, la cui fioritura risale al X-XI secolo, e al suo Cremlino con la splendida Cattedrale di Santa Sofia. Quindi, trasferimento al Museo all’aperto degli edifici in legno e visita del museo stesso. Tempo libero.

5° giorno 8 agosto
Novgorod –Staraya Ladoga- Tikhvin (300 km)
Visita della fortezza di Staraya Ladoga, una delle citta’ piu’ antiche in Russia.
Tikhvin: Escursione della cattedrale Dell’ Assunzione con il campanile unica nella sua suggestiva imagine

6° giorno 9 agosto
Tikhvin – Vologda (450 km)
Tappa di trasferimento.

7° giorno 10 agosto
Vologda (0 km)
Visita guidata in pullman.
Cominciamo la nostra visita dal complesso architettonico del Cremlino di Vologda. Fu costruito secondo i disegni di Ivan il Terribile ed era il doppio del Cremlino di Mosca come dimensioni, perché lo zar voleva trasferire a Vologda la capitale del suo stato. Qui visiteremo la Cattedrale di S.Sofia e il Cortile dell’Arcivescovo.
Proseguendo vedremo l’aspetto forse più affascinante di Vologda, i quartieri delle case di legno, alcune addirittura settecentesche. Sono esempi autentici dell’architettura di una città provinciale russa di quell’epoca. Più di 200 case lignee si considerano il patrimonio culturale della Federazione Russa.
Visiteremo anche il museo del famoso merletto di lino tipico di Vologda, che fa parte dell’elenco dei musei migliori della Russia.
Nel pomeriggio vedremo il villaggio Semenkovo con il museo dell’architettura lignea contadina all’aperto. Qui proveremo a fare un’altra cosa tipica di Vologda, il famoso burro locale che viene considerato il più buono in Russia.

8° giorno, 11 agosto
Vologda – Riserva “Nord Russo” (330 km)
La tappa successiva del nostro itinerario segue l’antica via commerciale Volga-Mar Bianco-Mar Baltico.
Nel Medioevo fu il più importante tratto fluviale che univa il Nord europeo con l’Asia.
Per tre giorni ci moviamo verso Nord lungo il sistema di fiumi, canali e laghi che uniscono i due mari nordici, il mar Bianco e il mar Baltico, con quelli del Sud, il mar Nero e il mar Caspio.
A proposito, questa via commerciale è finora in uso: proprio per le navi che la seguono ogni notte si aprono i famosi ponti di San Pietroburgo.
Durante questa giornata guarderemo l’inizio del sistema dei canali che collega il fiume Volga e il lago Onega. Visitamo dei monasteri antichi situati nella riserva “Nord Russo”. Uno di loro è il più grande d’Europa.
La sera arrivo e sistemazione nel campeggio.
9° giorno, 12 agosto
Riserva “Nord Russo” – Lago Onega – Medvezegorsk (Carelia) (300 km)
Tutto questo giorno andiamo lungo la riva del Lago Onega. Il lago Onega è il secondo in Europa dopo di Ladoga per la superficie dello specchio d’acqua. La sua lunghezza da sud a nord è di 260 km, il Lago conosciuto per la purezza di essa che supera il primato di Baikal.
All’inizio del giorno ci fermeremo nella città di Vytegra. la città si trova nel punto più meridionale del Lago Onega.
Osserveremo le chiuse per navi che navigano dai mari settentrionali a sud e indietro. Immediatamente fare un giro di un grande sottomarino militare, che pochi anni fa è stato trasformato in un museo.
Poi, durante il viaggio ci fermeremo sulla riva del Lago Onega e la sera, al suo punto più settentrionale sistemazione al Campeggio.

10° giorno, 13 agosto
Medvezegorsk – Circolo Polare- Kandalaksha (540 km)
Al mattino escursione dedicata alla storia di costruzione del famoso Belomorcanal – una delle tragiche e grandiose pagine della Unione Sovietica e del regime totalitare.
Tappa di transferimento.
Di sera sistemzaione al parcheggio nella città Kandalaksha situato gia oltre il Circolo Polare.

11° giorno, 14 agosto
Kandalaksha- Mare Bianco- Regione dei monti Khibiny (70 km)
Al mattina, facciamo un viaggio sulla riva del Mar Bianco.
Dopo il pranzo andremo al lago, situato oltre il Circolo Polare nella vicinanza dei monti Khibiny dove ci parcheggiamo nel campeggio.

12° giorno, 15 agosto
Regione dei monti Khibiny (0 km)
Giornata di relax al campeggio.
Possibilita’ di fare passeggiate, raccogliere funghi e mirtilli nel bosco, pescare, noleggiare le barche.

13° giorno, 16 agosto
Regione dei monti Khibiny – Kem (370 km)
Torniamo a sud. Tappa di trasferimento.
Notte al Campeggio nella cittadina Kem sulla riva del Mar Bianco.
14° giorno, 17 agosto, sabato
Kem – Petrozavodsk (400 km)
Durante il trasferimento è prevista la visita della zona (I vulcani antichi) cioè l’antico fondo di lago Onega, il centro delle leggende folkloristiche di Kalevala. Visita dei resti del vulcano Girvas – il più antico d’Europa.
Nel pomeriggio sistemazione nei parcheggio a Petrozavodsk – la capitale della Carelia, è una città molto piacevole situata sulle coste del lago di Onega.

15° giorno, 18 agosto, domenica
Petrozavodsk (0 km)
L’escursione sull’isola Kiji, dove si può ammirare i capolavori dell’antica architettura lignea russa oggi protetta dalla UNESCO. Ritorno a Petrozavodsk.
Alla sera la cena in un ristorante della cucina nazionale.

16° giorno, 19 agosto, Domenica
Petrozavodsk- San Pietroburgo (450 km)
Partenza in direzione San Pietroburgo.
Durante il trasferimento visita della fortezza di Staraya Ladoga, una delle citta’ piu’ antiche in Russia.
Arrivo e sistemazione al campeggio. Benvenuto a San Pietroburgo organizzato dall’agenzia “La Strada”.
17° giorno, 20 agosto,
San Pietroburgo (0 km)
Escursione organizzata in pullman e guida parlante l’italiano a disposizione del gruppo per l’intera giornata: in mattinata gita panoramica della città. La visita della splendida Cattedrale di S.Isacco e la salita sulla cupola.
Pranzo libero nel centro città.
Nel pomeriggio visita della fortezza dei SS. Pietro e Paolo.
Rientro in parcheggio con sosta al supermercato.

18° giorno, 21 agosto,
San Pietroburgo (0 km)
Escursione organizzata al Museo dell’Ermitage con la guida in italiano e auricolari.
Pranzo libero in città
Nel pomeriggio, suggestiva escursione in battello sui canali di San Pietroburgo, detta “Venezia del Nord”.
Rientro al parcheggio.
Facoltativamente in serata: trasferimento in pullman alla rappresentazione del balletto dell’opera “Il Lago dei Cigni” in uno dei teatri lirici piu’ famosi di San Pietroburgo.

19° giorno, 22 agosto,
San Pietroburgo (0 km)
Dintorni di San Pietroburgo
Escursione organizzata con pullman e guida in italiano a disposizione del gruppo per l’intera giornata.
Visita di due delle principali residenze estive degli imperatori:
In mattinata, visita del parco delle fontane della residenza di Petrodvorets (Peterhof).
Pranzo libero all’uscita dal Parco delle Fontane.
Nel pomeriggio, visita del Palazzo di Caterina a Puškin (Carskoe Selo).
Dopo cena la serata si concluderà con una suggestiva escursione notturna per la città e dopo la mezzanotte si potrà ammirare la suggestiva apertura dei ponti sopra il fiume Neva.

20° giorno, 23 agosto,
San Pietroburgo (0 km)
Giornata libera per lo shopping e le visite individuali.
Servizio di transfer in centro da e per il campeggio.
Serata di saluto dei partecipanti al campeggio, seguita da una cena in un caratteristico ristorante tipico Russo con spettacolo folkloristico.

21° giorno, 24 agosto,
San Pietroburgo- Narva (180 km)
Partenza da San Pietroburgo in direzione del confine estone.
Attraversamento della dogana di Ivangorod (RU) – Narva (EST) e ingresso in Estonia nel primo pomeriggio

Pacchetto Camper + 2 persone a bordo   € 2480